Caso di successo: Gestione Emergenze nell’Asilo Nido L’Aquila

Il nostro marchio non è solo qualcosa da utilizzare all’interno della costruzione modulare, ma con esso stesso possiamo raccontare storie di grande successo, di cui siamo molto orgogliosi. Uno di questi casi è la costruzione per un Asilo nido a L’Aquila.

La difficile e complicata gestione postsismica dell’Aquila, ha portato Algeco a spingersi oltre i normali servizi offerti. Algeco, infatti, offrì il suo contributo per la ricostruzione ed il riavvio delle attività interrotte dopo il fatidico 6 Aprile 2009. La realizzazione ex novo di un asilo nido che ha consentito di far ripartire le attività all’interno della struttura pubblica è motivo d’orgoglio per tutti noi.

Grave fu infatti quel terremoto del 6 aprile del 2009, dove morirono più di 300 persone e quasi 15.000 persone furono costrette ad abbandonare le loro case a causa della mancanza di elettricità.

Come diciamo sempre, gli edifici modulari sono l'alternativa per dare tutto il necessario a quei clienti che richiedono ed hanno bisogno di qualità in tempi rapidi.

Insieme a tutto questo, vorremmo raccontarvi in questo articolo com’è stato il processo del caso dell’Asilo Nido nell’Aquila.

 

Cosa e com’è succeso?

 

La scuola rappresenta un piccolo gioiello di architettura progettuale, di tecnologia e di appeal estetico grazie al rivestimento Decò dai colori vivaci, ideali per una struttura davvero baby-friendly. Con questa realizzazione, Algeco consolidò la sua posizione di fornitore leader nelle strutture scolastiche provvisorie o definitive.

L’asilo composto da 41 moduli con una superficie di 575 Mq era suddiviso all’interno nel seguente modo:

  • quattro aule polifunzionali dotate di bagni;
  • un locale mensa;
  • gli uffici per il personale didattico e gli spogliatoi.

Il progetto, come da capitolato di appalto, era volto all’inserimento nella struttura di 65 alunni, e cosi disposto: un locale ad uso dormitorio, un altro ad uso refettorio, con relativo locale per la distribuzione dei pasti, un piccolo ufficio e dei locali di supporto al personale insegnante.

Ogni aula ha una superfice di 60 mq, ed è stata dimensionata secondo le indicazioni del Dm 18/12/1975 su una capienza di 30 alunni per sezione.

La struttura è realizzata con moduli prefabbricati in acciaio e le tamponature esterne ed interne sono realizzate con pannelli sandwich in lana di roccia.

L’accurata progettazione e l’impiego di particolari accorgimenti tecnici hanno permesso di costruire una struttura in grado di superare tutti i collaudi previsti dalla normativa vigente e di riuscir a far fronte ad una situazione di estrema difficoltà cittadina.

La scuola materna oltre a rispettare tutte le regolamentazioni edilizie, antincendio e antisismiche garantisce comfort e sicurezza per i bambini.

 

Aspetti tecnici

 

La particolarità della struttura risiede nell'utilizzo di materiali altamente tecnologici e tutti rigorosamente certificati, come:

  • i pannelli di lana roccia di spessore 100 mm certificati REI 60
  • le finestre e le porte certificate a taglio termico

Inoltre, una centrale termica a metano e un sistema di pannelli solari collocati all'esterno del modulo garantiscono il riscaldamento dell'intera struttura. Tutti gli ambienti interni sono dotati di fan coil e sono regolati da singoli termostati programmabili per garantire il maggior comfort possibile per ogni singola area della scuola materna.

 

Altri documenti sul progetto: